Prima Divisione 1936-1937

Prima Divisione 1936-1937
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 16ª
Organizzatore Direttori di Zona
Date dal ottobre 1936
al luglio 1937
Luogo Italia Italia
Formula Gironi all'italiana regionali
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1935-1936 1937-1938 Right arrow.svg

La Prima Divisione 1936-1937 fu il quarto livello della XXXVII edizione del campionato italiano di calcio. Fu organizzata e gestita dai Direttori Regionali di Zona.

Le finali per la promozione in Serie C erano gestiti dal Direttorio Divisioni Superiori (D.D.S.) che aveva sede a Roma.

PiemonteModifica

Direttorio I Zona (Piemonte).
Sede: Via Ponza, 2 - Torino tel.43143.
Presidente: Gustavo Norzi
Segretario: Camillo Brignone
Cassiere: Piero Maina
Fiduciario C.I.T.A.: Francesco Mattea
Rap.Fasci Giovanili: Cav. Luigi Valtolina
Membro: Giacomo Bertolio

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
A.C. Biellese (B = riserve) Biella (VC)
A.C. Cossato Cossato (VC)
U.S. Cusiana (B = riserve) Omegna (NO)
A.C. Intra Intra (NO)
U.S. Juventus Domodossola (NO)
S.S. Lesa-Belgirate Lesa-Belgirate (NO)
U.S. Pro Vercelli (B = riserve) Vercelli
S.S. Sparta Novara
A.S. Stresiana Stresa (NO)
A.S. Villadossola Villadossola (NO)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   Cossato 28 16 13 2 1 58 13 +45
2. Pro Vercelli (B)[1] 25 16 12 1 3 79 19 +60
  3. Juventus Domo[2] 22 16 10 2 4 35 18 +17
4. Biellese (B) 18 16 9 0 7 32 27 +5
4. Sparta Novara 18 16 8 2 6 32 36 -4
6.   Cusiana (B) 12 16 5 2 9 25 40 -15
7.   Villadossola 8 16 2 4 10 21 32 -11
8.   Stresiana 7 16 2 3 11 15 51 -36
9.   Lesa-Belgirate 6 16 2 2 12 14 68 -54
-- Intra[3] Ritirato

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.
  Ritirato dal campionato.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Differenza di 7 gol nel computo totale reti fatte/reti subite (311/304).

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
A.S. Aosta Aosta
U.S. Balzolese Balzola (AL)
U.S. Casale Casale Monferrato (AL)
A.C. Chieri Chieri (TO)
G.S.F. Chivasso Chivasso (TO)
G.S. Dop. Cuneo Sportiva Cuneo
G.U.F. Torino Torino
G.S. F.G.C. Ivrea Ivrea (TO)
G.S. Snia Viscosa Torino-Abbadia Stura
U.S. Valenzana Valenza (AL)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Casale 28 17 12 4 1 34 14 +20
  2. Chieri 21 16 8 5 3 29 14 +15
3. Ivrea 18 17 4 10 3 28 19 +9
3. Aosta 18 17 7 4 6 31 24 +7
3. Cuneo 18 17 5 6 6 28 22 +6
6.   Balzolese 17 17 7 4 6 31 27 +4
7.   Snia Viscosa 16 17 5 6 6 21 23 -2
8. Valenzana 10 17 3 4 10 19 54 -35
9.   GUF Torino 7 16 2 3 11 15 32 -17
--   Chivasso Ritirato

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Chieri e GUF Torino una partita in meno.

Girone finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Cossato 10 6 4 2 0 13 3 +10
  2. Casale 8 6 3 2 1 12 5 +7
3. Juventus Domo 4 6 1 2 3 6 12 -6
4. Chieri 2 6 0 2 4 2 13 -11

Legenda:

      Campione piemontese Prima Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.
CalendarioModifica
Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
11 apr. 3-0 Cossato-Chieri 2-0 9 mag.
4-0 Casale-Juve Domo 2-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
18 apr. 2-2 Juve Domo-Cossato 0-3 16 mag.
21 apr. 1-1 Chieri-Casale 0-4


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
1 mag. 0-0 Casale-Cossato 1-3 23 mag.
1-1 Chieri-Juve Domo 0-2

Verdetti finaliModifica

LombardiaModifica

Direttorio II Zona (Lombardia).
Sede: Viale Piave, 43 - Milano - tel.21925.
Presidente: cav. Eraldo Gaudenzi
Segr.e Cassiere: cav. e capomastro Riccardo Zoppini
Fiduciario C.I.T.A.: Dino Ciceri
Rap.Sez. Propaganda: cav. Rag. Gabriele Zeni
Rap.Fasci Giovanili: avv. Guido Freda
Membro aggiunto: rag. Francesco Andreoni.

Cambi di denominazione all'inizio della stagione:

  • da Soc. Pro Voghera ad A.C. Vogherese;
  • da S.S. Aquilotti di Pavia ad A.C. Pavese "Luigi Belli" di Pavia.

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
U.S. Ardens Bergamo
Atalanta e Bergamasca Sez.Calcio (B = riserve) Bergamo
A.C. Brescia (B = riserve) Brescia
Caravaggio Sportiva Caravaggio (BG)
A.C. Crema (B = riserve) Crema
U.S. Cremonese (B = riserve) Cremona
Dop. F.I.A.T. Sez.Calcio Milano
G.S. Galbani Melzo (MI)
G.S. Carlo Tresoldi Cassano d'Adda (MI)
C.S. Trevigliese Treviglio (BG)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Cremonese B 24 17 10 4 3 41 17 +24
  2. Caravaggio 23 18 9 5 4 36 26 +10
  2. Galbani 23 18 9 5 4 43 35 +8
4.   FIAT Milano 21 18 9 3 6 40 36 +4
5. Atalanta B 20 17 7 6 4 43 23 +20
6. Brescia B 19 16 7 5 4 38 31 +7
7.   Tresoldi 13 17 6 1 10 29 44 -15
7. Ardens 13 18 5 3 10 27 45 -18
9. Crema B 11 17 5 1 11 25 34 -9
10. Trevigliese B 7 18 3 1 14 14 45 -31

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Classifica incompleta (diverse gare qui mancanti ma disputate).

Qualificazione alle finaliModifica

Risultato Luogo e data
Galbani 3 - 0 Caravaggio Lodi, 25 aprile 1937

Verdetti finaliModifica

  • La Galbani è ammessa alla finale regionale per la promozione in Serie C.

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
  A.C. Bressana Bressana Bottarone (PV)
  U.S. Bronese Broni (PV)
  A.C. Codogno Codogno (MI)
  A.S. Fanfulla (B = riserve) Lodi (MI)
G.S. Dop. Isotta Fraschini Milano
A.S. Pavese "Luigi Belli" Pavia Sezione Propaganda FIGC[5]
  Piacenza Sportiva (B = riserve) Piacenza
Dop. Aziendale Pirelli Milano-Bicocca
  G.S. Dop. Redaelli Milano
  A.C. Vogherese Voghera (PV)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Isotta Fraschini ?? 18
2. Pirelli ?? 18
  3. Pavia ?? 18
4.   ??? ?? 18
5.   ??? ?? 18
6.   ??? ?? 18
7.   ??? ?? 18
8.   ??? ?? 18
9.   ??? ?? 18
10.   ??? ?? 18

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Verdetti finaliModifica

  • Isotta Fraschini ammessa alla finale regionale per la promozione.
  • Pavese Luigi Belli poi ammessa a tavolino in Serie C.

Girone CModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
D.A. Alfa Romeo Milano
  S.S. Alleanza Milano
  G.S. Bernocchi Legnano (MI)
  U.S. Bollatese Bollate (MI)
  A.C. Minerva Milano
  A.C. Montello Milano
  G.S. S.A.F.F.A. Magenta (MI)
  A.C. Stelvio Milano
  Varese Sportiva (B = riserve) Varese
  A.C. Vigevano (B = riserve) Vigevano (PV)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Alfa Romeo ?? 18
2.   ??? ?? 18
3.   ??? ?? 18
4.   ??? ?? 18
5.   ??? ?? 18
6.   ??? ?? 18
7.   ??? ?? 18
8.   ??? ?? 18
9.   ??? ?? 18
10.   ??? ?? 18

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Verdetti finaliModifica

  • L'Alfa Romeo è ammessa alla finale regionale per la promozione in Serie C.

Girone DModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
A.S. Ardita Como-Rebbio
G.S. Dop. Ernesto Breda Sesto San Giovanni (MI)
U.S. Caratese Carate Brianza (MI)
A.S. Como Como
Dop. Acciaierie e Ferriere Lombarde Falck (B = riserve) Sesto San Giovanni (MI)
S.S. La Folgore Cesano Maderno (MI)
A.C. Lecco (B = riserve) Lecco (CO)
A.C. Monza (B = riserve) Monza (MI)
G.S. Pro Lissone Lissone (MI)
A.C. Seregno (B = riserve) Seregno (MI)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Caratese[6] 26 18 12 2 4 35 28 +7
2.   La Folgore 23 18 10 3 5 36 18 +18
2. Como 23 18 10 3 5 33 22 +11
4.   Ernesto Breda 20 18 8 4 6 38 29 +9
5. Seregno B 18 18 7 4 7 32 31 +1
6. Falck B 17 18 7 3 8 26 22 +4
6.   Ardita 17 18 6 5 7 32 33 -1
8. Lecco B 14 18 5 4 9 21 37 -16
9. Monza B 11 18 1 9 8 17 29 -12
10. Pro Lissone 11 18 4 3 11 19 40 -21

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Girone di finaleModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Isotta Fraschini ?? 6
  2. Galbani ?? 6
  3. Alfa Romeo ?? 6
  4. Caratese ?? 6

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Verdetti finaliModifica

  • L'Isotta Fraschini è campione lombardo di 1ª Divisione 1936-37.
  • Isotta Fraschini, Galbani e Alfa Romeo furono promosse subito in Serie C[4].
  • Alla Caratese fu offerta l'ammissione alla Serie C alla compilazione dei nuovi quadri stagionali, con ripescaggio possibile solo nel girone triveneto per mancanza di un posto libero nel girone lombardo. Accettò.

VenetoModifica

Direttorio III Zona (Veneto).
Sede: S.Geremia 290 - Venezia - tel.22880.
Presidente: Antonio Scalabrin
Segretario: Egidio Centanni
Fiduciario C.I.T.A.: dr. Giorgio Pasetto
Membri: dr. Nereo Bertoli e dr. Ubaldo Camilotti.

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
U.S. Audace Verona-San Michele Extra
A.S.F. Bassano Bassano del Grappa (VI)
A.C. "Gianvittore Mezzomo" Feltre (BL)
G.S. Giorgione Castelfranco Veneto (TV)
Dop. Lanificio Rossi Piovene Rocchette (VI)
A.C. Legnago Legnago (VR)
A.F.C. Mestre Venezia-Mestre
A.C. Schio Schio (VI)
A.C. Treviso (B = riserve) Treviso
A.F.C. Venezia (B = riserve) Venezia
A.C. Verona (B = riserve) Verona

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Audace SME[4] 30 20 14 2 4 52 24 +28
2.   Gianvittore Mezzomo 27 20 12 3 5 37 23 +14
3. Venezia B 25 20 10 5 5 48 35 +13
4. Legnago 22 20 9 4 7 28 25 +3
5. Verona B 21 20 8 5 7 43 41 +2
6.   Lanificio Rossi 20 20 8 4 8 32 27 +5
6. Schio 20 20 7 6 7 23 26 -3
8. Mestre 18 20 8 2 10 33 33 0
  9. Bassano[7] 16 20 7 2 11 24 27 -3
10. Giorgione 14 20 7 0 13 26 52 -26
11. Treviso B 7 20 2 3 15 17 50 -33

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Venezia TridentinaModifica

Direttorio IV Zona (Venezia Tridentina - Trentino-Alto Adige).
Sede: Via San Pietro, 2 - Trento.
Presidente e Fid. C.I.T.A.: Adalberto Bragagna
Segretario: rag. Alfredo Piffer
Membri: Giuseppe Armani e cap. Carlo Callin e Tullio Casari.

Non disputato.

Venezia GiuliaModifica

Direttorio V Zona (Venezia Giulia).
Sede: Via Mazzini, 30 - Trieste.
Presidente: Piero Sponza
Segretario: cav. rag. Umberto Petariny
Fiduciario C.I.T.A: Marcello Salvagno
Rappr.Fasci Giovanili: Giorgio Brumatti
Membri aggiunti: rag. Giuseppe Cecotti e cav. Costante Pessato.

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
  S.S. Aurora Remanzacco (UD)
  Dop. Giovinezza Sacile (UD)
  G.S.F. Latisana Latisana (UD)
O.N.D. Pordenone Pordenone (UD)
  A.C. Serenissima Palmanova (UD)
  O.N.D. San Daniele San Daniele del Friuli (UD)
  Dop. Spilimbergo Spilimbergo (UD)
  O.N.D. Tricesimo Tricesimo (UD)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   ??? ?? 14
2.   ??? ?? 14
3. Pordenone ?? 14
4.   ??? ?? 14
5.   ??? ?? 14
6.   ??? ?? 14
7.   ??? ?? 14
8.   ??? ?? 14

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Verdetti finaliModifica

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
  Dop. A.C.E.G.A.T. Trieste
  D.A. Arsa Arsia (PL)
  Dop. Capodistria Capodistria (PL)
  D.A. C.R.D.A. Monfalcone Monfalcone (TS)
  A.C. Fortitudo (B=riserve) Trieste
  A.C. Pieris Pieris (TS)
  Dop. Ernesto Solvay Sez. Calcio Monfalcone (TS)
  U.S. Triestina (B = riserve) Trieste

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   ??? ?? 14
2.   ??? ?? 14
3.   ??? ?? 14
4.   ??? ?? 14
5.   ??? ?? 14
6.   ??? ?? 14
7.   ??? ?? 14
8.   ??? ?? 14

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Verdetti finaliModifica

LiguriaModifica

Direttorio VI Zona (Liguria).
Sede: Galleria Mazzini, 7/1 - Genova tel. 54-880.
Presidente: dott. Mario Tortarolo
Segretario: cav. Cesare Congiatu
Fiduciario C.I.T.A.: dr. Alfredo Candela
Rap.Sez. Propaganda: Alberto Lepri
Membro aggiunto: comm. Giovanni Dall'Orso.

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
Dopolavoro Provincia di Genova Genova
A.S. Finalese Finale Ligure (SV)
Pol. Loanese Loano (SV)
A.C. Savona (B = riserve) Savona
U.S. Sanremese (B = riserve) Sanremo (IM)
A.C. Spezia (B = riserve) La Spezia

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Spezia B 13 9 5 3 1 25 12 +13
  1.   Provincia di Genova 13 10 4 5 1 25 18 +7
3. Savona B 10 9 4 2 3 16 15 +1
3. Sanremese B 10 10 4 2 4 20 12 +8
5.   Loanese (-1) 5 8 2 2 4 14 17 -3
6.   Finalese 4 10 2 0 8 12 38 -26

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Mancano le partite: Spezia B-Loanese e Savona B-Loanese.
Il Dopolavoro Provincia di Genova è promosso in Serie C, ma rinuncia alla promozione e si iscrive al successivo campionato di Prima Divisione.[4].
Loanese ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.

EmiliaModifica

Direttorio VII Zona (Emilia).
Sede: Via Ugo Bassi Locali Borsa 26 B - Bologna tel. 23413.
Presidente: cav. rag. Carlo Mazzantini
Fiduciario C.I.T.A.: Giuseppe Turbiani
Membri: cav. Coriolano Ferrini, Lodovico Bruneti, geom. Filiberto Solli e Alberto Stagni.

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
  A.G.C. Budrio Budrio (BO)
  U.S. Imolese "Francesco Zardi" Imola (BO)
  A.C. Mantova (B = riserve) Mantova
S.P. Molinella Molinella (BO)
  Pro Calcio Guastalla Guastalla (RE)
U.S. Russi Russi (RA)
  S.P.A.L. (B = riserve) Ferrara
  Modena (B = riserve) Modena

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Molinella 22 14 9 4 1 35 7 +28
2.   ??? ?? 14
3.   ??? ?? 14
4. Russi ?? 14
5.   ??? ?? 14
6.   ??? ?? 14
7.   ??? ?? 14
8.   ??? ?? 14

Legenda:

      Campione emiliano Prima Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Il Molinella è campione emiliano di Prima Divisione[4], ma rinuncia alla Serie C 1937-1938.

ToscanaModifica

Direttorio VIII Zona (Toscana).
Sede: Via Bufalini, 12 - Firenze tel. 24541.
Presidente: cav. Dante Berretti
Segretario: Umberto Tassinari
Fiduciario C.I.T.A.: Achille Pizziolo
Membri: Giorgio Del Sere, cav. Franco Fedele Bozzi e Giuseppe Silenzi.

Cambio di denominazione all'inizio della stagione:

  • Da U.S. Aquila di Montevarchi a Dop. Sportivo Aquila-Montevarchi.

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
D.S. Aquila-Montevarchi Montevarchi (AR)
Dop. Interaziendale Empolese Calcio Empoli (FI)
G.R.F. Giovanni Berta Firenze
A.C. Prato (B = riserve) Prato (FI)
U.S. Pistoiese (B = riserve) Pistoia
A.C. Siena (B = riserve) Siena
Dop. S.A.F.F.A. Fucecchio (FI)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Empolese 19 12 9 1 2 28 10 +18
  2. SAFFA Fucecchio 17 12 7 3 2 25 8 +17
  3.   Giovanni Berta 16 12 6 4 2 37 14 +23
4. Montevarchi 15 12 6 3 3 32 18 +14
  5. Pistoiese B (-1)[8] 8 12 3 3 6 10 32 -22
6. Prato B 5 12 2 1 9 9 25 -16
7. Siena B 3 12 1 1 10 4 38 -34

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Pistoiese B ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
U.S. Carrarese "Pietrino Binelli" (B = riserve) Apuania-Carrara
G.U.F. Spezia La Spezia
U.S. Livorno (B = riserve) Livorno
U.S. Pontedera (B = riserve) Pontedera (PI)
A.C. Pisa (B = riserve) Pisa
U.S. Sempre Avanti (B = riserve) Piombino (LI)
U.S. Vezio Parducci Viareggio (B = riserve) Viareggio (LU)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Livorno B 20 11 10 0 1 37 6 +31
2. Pisa B 17 11 8 1 2 23 14 +9
3. Pontedera B 14 11 7 0 4 27 16 +11
  4.   GUF Spezia 10 11 4 2 5 24 26 -2
5. Sempre Avanti (-1) 5 11 3 0 8 15 26 -11
5. Carrarese P. Binelli B 5 11 2 1 8 13 38 -25
-- Viareggio B[9] Escluso

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Viareggio escluso dopo 4 rinunce.
Piombino ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.

Girone finale (riserve)Modifica

VerdettiModifica

  • La Pistoiese B rinuncia ed il Livorno B è ammesso alla finalissima per il titolo.

Girone finale (promozione)Modifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. SAFFA Fucecchio 7 4 3 1 0 9 3 +6
2.   Giovanni Berta 5 4 2 1 1 9 4 +5
3.   GUF Spezia 0 4 0 0 4 2 13 -11
  -. Empolese Ritirato

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Empolese ripescata in Serie C.

Finalissima per il titoloModifica

  • Il Livorno B rinuncia e la S.A.F.F.A. è campione toscano di Prima Divisione.

MarcheModifica

Direttorio IX Zona (Marche).
Sede: Via Torroni, 5 - Ancona tel. 24-28.
Presidente: rag. Giulio Borghetti
Fiduciario C.I.T.A.: cav. rag. Antenore Campi
Rappr.Fasci Giovanili: Bruno Esposto
Membri: geom. Ugo Broccolo, cav. Giuseppe Morganti e cav. Ezzelino Sguazzini.

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
Pol. Alma Juventus (B = riserve) Fano (PS)
U.S. Anconitana Emilio Bianchi (B = riserve) Ancona
S.S. Ascoli Ascoli Piceno
Dop. Cantiere Navale Ancona
A.S. Cluana Porto Civitanova (MC)
S.S. Fabriano Fabriano (AN)
A.S. Jesi (B = riserve) Jesi (AN)
A.C. Macerata (B = riserve) Macerata
U.S. Sambenedettese San Benedetto del Tronto (AP)
S.S. Vis Pesaro Pesaro

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   Cantiere Navale 24 14 11 2 1 26 5 +21
2. Sambenedettese 22 14 10 2 2 33 8 +25
3. Vis Pesaro (-2) 14 14 7 2 5 19 14 +5
4. Ascoli 13 14 6 1 7 19 20 -1
4. Anconitana-Bianchi B 13 14 5 3 6 22 21 +1
6. Fabriano 11 14 3 5 6 14 26 -12
7. Macerata B 10 14 5 0 9 16 26 -10
8. Jesi B 3 14 1 1 12 6 35 -29
-- Fano B [10] Ritirato
--   Cluana[11] Ritirato

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Vis Pesaro ha scontato 2 punti di penalizzazione in classifica per due rinunce.

UmbriaModifica

Direttorio X Zona (Umbria).
Sede: Via Baldeschi, 2 - Perugia.
Presidente: Gastone Buonaiuti
Segretario: avv. Filippo Flaminio Dei
Fiduciario C.I.T.A.: dott. Aldo Magrini
Membri: dott. ing. Augusto Paganelli, rag. Domenico Barassi e Fernando Mancinelli.

  • Campionato non organizzato per carenza di iscrizioni, squadre aggregate al Lazio.

LazioModifica

Direttorio XI Zona (Lazio).
Sede: Via Colonna Antonina, 41 - Roma tel. 67223.
Presidente: rag. Federico Tedeschi
Segretario: Adolfo Ramoni
Cassiere: cav. Sebastiano Bartoli Avveduti
Fiduciario C.I.T.A.: Giuseppe Fois
Rappr. Sez. Propaganda: rag. Guido D'Atri
Rappr. Gruppi Univ.F.: dr. ing. Wolfango Dominici
Rappr. Fasci Giovanili: comm. Ettore Marucci.

Cambi di denominazione all'inizio della stagione:

  • da A.C. F.A.U.L. di Viterbo ad A.S. Viterbo.

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
Pol.F. Mario Umberto Borzacchini Terni
S.G.S. Fortitudo, Roma Roma
G.S. M.A.T.E.R. Roma
G.S. Monte dei Paschi Roma
U.S. Ostiense Roma
A.S. Sora Sora (FR)
G.S. Tevercalcio Roma
A.S. Trastevere, Roma Roma

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Ostiense 19 14 9 1 4 30 15 +15
2.   Tevercalcio 18 14 7 4 3 21 14 +7
3.   Monte dei Paschi 17 14 6 5 3 14 10 +4
4. MATER B 14 14 4 6 4 18 17 +1
5. Borzacchini Terni 12 14 5 2 7 13 16 -3
5. Trastevere 12 14 3 6 5 18 22 -4
7. Fortitudo 11 14 4 3 7 18 26 -8
8. Sora (-2) 7 14 3 3 8 11 23 -12

Legenda:

      Campione laziale di Prima Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Il Sora ha scontato due punti di penalizzazione.
L'Ostiense rinuncia all'iscrizione alla Serie C, e rinuncia anche alla Prima Divisione.
Il Monte dei Paschi rinuncia alla Prima Divisione 1937-1938.
M.A.T.E.R. riserve e Fortitudo si iscrivono alla Seconda Divisione 1937-1938.
Sora ha scontato 2 punti di penalizzazione in classifica per due rinunce.

AbruzziModifica

Direttorio XII Zona (Abruzzi).
Sede: Palazzo del Littorio - Aquila degli Abruzzi.
Presidente: prof. dott. Giulio Natali

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
A.S. Aquila (B = riserve) L'Aquila
Pol. Castrum Giulianova (TE)
Ass. Pol. Interamnia Teramo
A.S.F. Popoli Popoli (PE)
S.S. Sulmona Sulmona (AQ)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Popoli 12 8 6 0 2 13 7
2. Castrum 11 8 5 1 2 24 7
3. L'Aquila B 9 8 3 3 2 10 16
4. Interamnia 5 8 1 3 4 6 13
5. Sulmona 3 8 0 3 5 5 15

Legenda:

      Promosso in Serie C dopo finali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

CampaniaModifica

Direttorio XIII Zona (Campania).
Sede: Via Medina, 63 - Napoli tel. 28872.
Presidente: Marchese dr. ing. Gaetano Del Pezzo
Cassiere: dott. Luigi Ruggiero
Segr. Fid. C.I.T.A.: Aniello Mazza
Rappr. Fasci Giovanili: avv. Gaetano Cerbone
Membri: avv. Domenico Del Prato e tel. col. Enrico Chiari.

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
U.S. Battipaglia Battipaglia (SA)
A.C. Caserta Caserta
S.S. Giovinezza Portici (NA)
G.S. Monte dei Paschi Napoli
A.C. Nola Nola (NA)
U.S. Salernitana (B = riserve) Salerno
A.C. Stabia Castellammare di Stabia (NA)
A.C. Torre Annunziata Torre Annunziata (NA)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Stabia 23 14 9 5 0 42 12 +30
2. Caserta 21 14 8 5 1 24 11 +13
3. Nola 16 14 6 4 4 24 21 +3
4.   Monte dei Paschi 15 14 6 3 5 20 19 +1
5. Salernitana 12 14 5 2 7 19 24 -5
5.   Giovinezza 12 14 3 6 5 21 32 -11
7. Battipagliese 9 14 4 1 9 28 28 0
8. Torre Annunziata 4 14 2 0 12 14 45 -31

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

PugliaModifica

Direttorio XIV Zona (Puglia).
Sede: Corso Vittorio Emanuele, 193 - Bari tel. 13404.
Presidente: cav. avv. Sebastiano Roca
Segretario: avv. Alfredo Zallone
Cassiere: rag. Carmine Zito
Fiduciario C.I.T.A.: dr. ing. Francesco Binetti
Membri: rag. Oreste Mola e cav. avv. Vincenzo Lorusso.

Cambio di denominazione:

  • Da U.S. Matera di Matera a A.S. Materana di Matera.

Girone AModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
S.S. Armando Diaz Bisceglie (BA)
O.N.D. U.S. Barletta Barletta (BA)
U.S. Cavour Trani (BA)
U.S. Cerignola (B = riserve) Cerignola (FG)
U.S. Foggia (B = riserve) Foggia
Dop. Giovinazzo Sez. Sportiva Giovinazzo (BA)
A.S. Manfredonia (B = riserve) Manfredonia (FG)
A.S. Molfetta (B = riserve) Molfetta (BA)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Molfetta B 14 10
  1. Armando Diaz 14 10
3. Manfredonia B 10 10
3. Cerignola B 10 10
  5.   Cavour 9 10
6. Foggia B 3 10
-- Barletta Ritirato
-- Giovinazzo Ritirato

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Barletta e Giovinazzo si ritirarono all'inizio del campionato e si dovette riscrivere il calendario.

Girone BModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
U.S. Bari (B = riserve) Bari
A.S. Materana Matera
F.G.C. Noicattaro Noicattaro (BA)
O.N.D. Palo Palo del Colle (BA)
O.N.D. Triggiano Triggiano (BA)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Materana[12] 8 6 3 2 1 8 4 +4
2. Bari B (-1) 6 6 3 1 2 11 8 +3
3.   Palo 5 6 1 3 2 6 10 -4
4.   Triggiano (-1) 3 6 2 0 4 10 14 -4
--   FGC Noicattaro[13] Ritirato

Legenda:

Nessuna squadra partecipa al girone finale.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Bari B e Triggiano hanno scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.

Girone CModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
A.S. Arnaldo Mussolini Francavilla Fontana (BR)
F.G.C. Brindisi Brindisi
G.S. Cantieri Tosi (B = riserve) Taranto
F.G.C. Cellino San Marco Cellino San Marco (BR)
A.S. Lecce (B = riserve) Lecce
A.S. Taranto (B = riserve) Taranto

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Taranto B 15 10
2. Cantieri Tosi B 13 10
  3. Brindisi 11 10
4.   Arnaldo Mussolini 9 10
4. Lecce B 9 10
6.   Cellino (-1) 2 10

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Cellino ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.

Girone finaleModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Brindisi 9 6 4 1 1 17 5 +12
2. Molfetta B 6 6 3 0 3 11 12 -1
3. Armando Diaz 5 6 2 1 3 13 13 0
4.   Cavour 4 6 2 0 4 10 21 -11

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Note:

Il Brindisi rinuncia alla promozione e s'iscrive al campionato di Prima Divisione 1937-1938[4].

LucaniaModifica

Direttorio XV Zona (Lucania).
Non fu organizzato alcun campionato; le squadre di Potenza erano state aggregate alla Campania mentre quelle di Matera alla Puglia alla fine della stagione 1935-1936 (Direttorio Federale c.u. 62 del 23 luglio 1936).

CalabriaModifica

Direttorio XVI Zona (Calabria).
Sede: Piazza T. Campanella, 6 - (Cosenza).
Presidente: rag. Massimo Cavalcanti
Segretario: geom. Giuseppe Corte
Cassiere: rag. Francesco Piccitto
Membro: geom. Enrico Talamo.

Non disputato.

SiciliaModifica

Direttorio XVII Zona (Sicilia).
Sede: Via Pignatelli, 18 - Palermo tel. 12501.
Presidente: dr. Rosario Gregorio
Segretario: Salvatore Barbaro
Cassiere: rag. Agostino Russo
Fiduciario C.I.T.A.: Francesco Paolo Serio
Membro: dr. Salvatore Pasqualino Alù.

Dichiarate disciolte a inizio stagione:

Prima Divisione

Girone unicoModifica

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
  F.C. Catania (B = riserve) Catania
  Dop. Ferroviario Catania
  A.C. Gloria Palermo
  A.C. Messina (B = riserve) Messina
  A.C. Palermo (B = riserve) Palermo
  A.S. Termini Imerese Termini Imerese (PA)

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1.   ??? ?? 10
2.   ??? ?? 10
3.   ??? ?? 10
4.   ??? ?? 10
5.   ??? ?? 10
6.   ??? ?? 10

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.

Seconda Divisione - girone unicoModifica

Squadre partecipanti

SardegnaModifica

Direttorio XVIII Zona (Sardegna).
Sede: Corso Vittorio Emanuele, 24 - (Cagliari) tel. 3966.
Commissario straordinario: rag. Emanuele Leo
Segretario: Aldo Ravenna

Campionato non disputato.

TripolitaniaModifica

Direttorio XIX Zona (Tripolitania).
Sede: Ufficio Sportivo P.N.F. - (Tripoli) tel.1714.
Presidente: dott. rag. Enrico Tosini
Segretario-cassiere: Santo Di Gaetano
Fiduciario C.I.T.A.: cap. Giovanni Galassi

FusioneModifica

U.S. Belker e Gioventù Araba del Littorio si fondono nella Gioventù Araba del Littorio di Tripoli.

Cambio di denominazione all'inizio della stagioneModifica

Da 2ª Legione Libica M.V.S.N. a Squadra Presidio Militare - Garian.

Squadre partecipanti alla 1ª DivisioneModifica

  • Aviazione, Aeroporto di Castel Benito Tripoli (cremisi);
  • Ente Coloniale Dopolavoro, Tripoli;
  • 1º Reggimento Fanteria d'Africa, Tripoli;
  • F.G.C. (Fascio Giovanile di Combattimento), Tripoli;
  • G.A.L. (Gioventù Araba del Littorio), Tripoli.

Squadre partecipanti alla Seconda DivisioneModifica

CirenaicaModifica

Direttorio XX Zona (Cirenaica).
Sede: Casella Postale 187 - (Bengasi).
Presidente: Carlo Santi
Rappr. Comandi Militari: Maggiore Dario Craveri
Rappr. Fasci Giovanili: Alessandro Magri
Membri: Bernardino Franzoni, Galileo Del Rio, dr. Giuseppe Cuccurullo, e Adolfo Rossoni.

SomaliaModifica

Direttorio XXI Zona (Somalia).
Sede: (Mogadiscio).
Presidente: dr. Luigi Saverio Bertazzoni.

Egeo - RodiModifica

Direttorio XXII Zona (Egeo).
Sede: presso F.R.A.T.R.E.S. - (Rodi).
Commissario: prof. Giovanni Giulianini.

Affiliate:
1. F.E.R.T., Rodi;
Pol. Marechiaro, Rodi;
S.G. Speranza, Cremasco di Rodi.

NoteModifica

A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.
In caso di assegnazione di un titolo sportivo (per la promozione o la retrocessione) si effettuava uno spareggio in campo neutro.

  1. ^ La Pro Vercelli B ha rinunciato alla disputa delle finali.
  2. ^ La Juve Domo è ammessa alle finali dopo la rinuncia della Pro Vercelli B.
  3. ^ L'Intra si ritira dal campionato nel girone di ritorno e tutte le gare disputate sono annullate.
  4. ^ a b c d e f Si veda l'elenco delle squadre di Serie C incluso nel comunicato ufficiale nº 57 del 1º luglio 1937, (pubblicato sul "Littoriale" del 5 luglio 1937, p. 6).
  5. ^ La precedente società cittadina, il Pavia F.C., fu retrocesso e radiato dalla Serie B 1934-1935. Fra le due società non ci fu comunque all'epoca alcuna continuità giuridica.
  6. ^ 1936 1937 Prima Divisione, su museodelcomo.it. URL consultato il 27 agosto 2020.
  7. ^ Non si è iscritto alla stagione successiva rimanendo inattivo.
  8. ^ Ammessa alle finali (squadre riserve).
  9. ^ Escluso dopo 4 rinunce. Agli effetti della classifica alle altre squadre vengono conteggiate solo le gare disputate nell'andata.
  10. ^ Alma Juve Fano "B" ritirata dopo la 5ª giornata e tutte le gare disputate vennero annullate.
  11. ^ Cluana di Portocivitanova: ritirata prima dell'inizio del campionato.
  12. ^ Non conferma la propria partecipazione al girone finale per la promozione in Serie C.
  13. ^ Si ritira prima della fine dell'andata. Annullati tutti i risultati.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio