Apri il menu principale
Corpo forestale
e di vigilanza ambientale
Alam cfva.PNG
Descrizione generale
Attivo1985
NazioneSardegna Sardegna
ServizioPolizia ambientale regionale
TipoCorpo tecnico con funzioni di polizia ad ordinamento civile
SettoriAmbiente, salute,
protezione civile
Numero di emergenza1515
Direzione generaleVia Biasi, 7 - 09131 Cagliari
SoprannomeForestale
PatronoSan Giovanni Gualberto
MottoPrus de su dovere fortes de natura
ColoriVerde salvia e giallo
Sito internetSito ufficiale
Comandanti
Comandante
del CFVA
Antonio Casula
[1]
Voci di enti pubblici presenti su Wikipedia

Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, è un corpo di polizia locale, per la tutela dell'ambiente naturale sia terrestre che marittimo operante nella Regione Sardegna.

Istituito con la legge regionale 5 novembre 1985, n.26, è struttura operativa dell'Assessorato della difesa dell'ambiente della Regione Sardegna.

Indice

OrganigrammaModifica

La direzione generale ed alcuni servizi centrali sono ubicati a Cagliari mentre sette ispettorati periferici si trovano in importanti centri abitati dell'isola; i 7 ispettorati hanno alle loro dipendenze in tutto 82 stazioni forestali, 10 basi logistico-operative navali (Blon), ed 11 basi elicotteristiche antincendio, tutte ubicate in posizione strategica. In ognuna di queste strutture operano ispettori, assistenti e agenti in possesso delle qualifiche di polizia giudiziaria e pubblica sicurezza.

In particolare il Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sarda e si articola in:

  • una direzione generale con competenza generale in materia di programmazione, coordinamento e controllo degli interventi;
  • 7 unità operative territoriali denominate Servizi territoriali ispettorati ripartimentali (STIR) con sede in Cagliari, Iglesias, Lanusei, Nuoro, Oristano, Sassari, Tempio Pausania[2];
  • 82 stazioni forestali[3];
  • 10 basi logistico-operative navali[4];
  • 11 basi elicotteristiche antincendio.

Il CFVA conta un organico di oltre 1.300 unità.

Compiti istituzionaliModifica

Nel quadro della programmazione regionale il Corpo forestale e di vigilanza ambientale esercita le funzioni che nelle altre regioni a statuto ordinario sono esercitate dai Carabinieri forestali (ex Corpo forestale dello Stato), inoltre ha mansioni sia di coordinamento che operative nella prevenzione e lotta agli incendi boschivi e in materia di protezione civile. Promuove le attività di previsione e studio degli scenari di rischio per la salvaguardia dell'incolumità pubblica e dell'ambiente organizzando le risorse e gli interventi. Provvede in particolare alle seguenti funzioni:

  • tutela tecnica ed economica dei boschi;
  • tutela tecnica ed economica dei beni silvo-pastorali dei comuni e degli enti pubblici;
  • tutela dei parchi, riserve, biotopi ed altre aree di particolare interesse naturalistico e paesaggistico individuate con leggi o provvedimenti amministrativi;
  • tutela della flora e della vegetazione;
  • tutela dei pascoli montani;
 
Un Canadair coordinato dal CFVA durante un intervento di spegnimento di un incendio boschivo.
  • propaganda forestale e ambientale;
  • difesa dei suolo dall'erosione;
  • controllo dei semi e delle piantine forestali.

Al Corpo sono attribuiti compiti di vigilanza, prevenzione e repressione in particolare nelle seguenti materie:

  • caccia;
  • pesca nelle acque interne e marittime;
  • incendi nei boschi e nelle aree extraurbane;
  • polizia forestale;
  • polizia fluviale e sulle pertinenze idrauliche;
  • beni culturali;
  • applicazione della CITES, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione.
  • inoltre esercita le attività di polizia giudiziaria in vari settori: polizia urbanistica e paesaggistica, stradale, della navigazione, idraulica, fluviale, sul ciclo rifiuti etc etc

Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale provvede inoltre alla statistica e all'inventario forestale e può predisporre studi sui problemi di interesse forestale e montano ai fini della difesa dei suolo, e avanzare proposte di soluzione agli organi competenti. Dal 2007 è parte fondamentale del sistema di Protezione Civile Regionale.

Numero di pronto interventoModifica

Il "1515" è un numero gratuito di pubblica utilità, operante 24 ore su 24, realizzato con lo scopo di instaurare un rapporto diretto tra i cittadini ed il Corpo forestale e di vigilanza ambientale. Il numero permette di entrare in contatto con la "sala operativa regionale" al fine di comunicare e segnalare incendi boschivi ed ogni altra emergenza ambientale[5].

Fregi e mostreggiatureModifica

QualificheModifica

Distintivi di qualifica del Corpo forestale e di vigilanza ambientale:

Ruolo dirigenti
 
Dirigente generale;
Capo del corpo forestale e di vigilanza ambientale
 
Dirigente
Ruolo commissari
 
Commissario superiore
 
Commissario capo
 
Commissario
 
Vice commissario
Ruolo ispettori
 
Ispettore superiore
 
Ispettore capo
 
Ispettore
Ruolo sovrintendenti
Ruolo agenti
 
Assistente capo
 
Assistente
 
Agente

Le stazioni forestali e i comuni appartenenti alle rispettive giurisdizioniModifica

Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Cagliari
Barumini Barumini, Genuri, Gesturi, Las Plassas, Pauli Arbarei, Setzu, Siddi, Tuili, Turri, Ussaramanna, Villamar, Villanovafranca
Cagliari "Molentargius"
Campu Omu (Burcei) Burcei, Sinnai (parte), San Vito (parte)
Capoterra Assemini, Capoterra, Decimomannu, Decimoputzu, Uta, Villaspeciosa
Castiadas Castiadas, Maracalagonis (parte), Sinnai (parte), San Vito (parte), Villasimius
Dolianova Dolianova (parte), Donori, Monastir, Nuraminis, San Sperate, Serdiana, Sestu, Ussana
Guspini Guspini, Arbus, Gonnosfanadiga (parte), Pabillonis
Muravera Muravera, San Vito (parte), Villaputzu
Pula Pula, Domus de Maria (parte), Sarroch, Villa San Pietro
Sanluri Sanluri, Collinas, Furtei, Lunamatrona, Samassi, San Gavino Monreale, Sardara, Segariu, Serramanna, Serrenti, Villanovaforru, Villasor
San Nicolo Gerrei San Nicolò Gerrei, Armungia, Ballao, Goni, Silius, Villasalto
Sa Pira (Sinnai) Sinnai (parte), Cagliari, Dolianova (parte), Maracalagonis (parte), Quartucciu, Quartu Sant'Elena, Selargius, Settimo San Pietro, Monserrato, Soleminis
Senorbì Senorbì, Barrali, Gesico, Guamaggiore, Guasila, Mandas, Ortacesus, Pimentel, Samatzai, San Basilio, Sant'Andrea Frius, Selegas, Siurgus Donigala, Suelli
Teulada Teulada, Domus de Maria (parte)
Villacidro Villacidro, Gonnosfanadiga (parte), Vallermosa
Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Iglesias
Carbonia Carbonia, Narcao, Perdaxius, Tratalias
Fluminimaggiore Fluminimaggiore (parte), Buggerru
Iglesias Iglesias, Domusnovas, Fluminimaggiore (parte), Gonnesa
Pantaleo (Santadi) Santadi, Nuxis, Piscinas, Villaperuccio
Sant'Antioco Calasetta, Carloforte, Giba, Masainas, Portoscuso, San Giovanni Suergiu, Sant'Anna Arresi, Sant'Antioco
Siliqua Siliqua, Musei, Villamassargia
Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Lanusei
Baunei Baunei, Triei, Urzulei
Jerzu Jerzu, Cardedu, Tertenia
Lanusei Lanusei, Arzana, Elini, Ilbono, Loceri
Seui Seui, Ussassai
Tortolì Barisardo, Girasole, Lotzorai, Talana, Tortolì
Ulassai Ulassai, Gairo, Osini, Perdasdefogu
Villagrande Strisaili Villagrande Strisaili
Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Nuoro
Aritzo Aritzo, Belvì (parte), Gadoni, Seulo
Bitti Bitti, Onanì, Osidda
Bolotana Bolotana, Dualchi, Lei, Noragugume, Ottana, Silanus
Bosa Bosa, Flussio, Magomadas, Modolo, Montresta, Sagama, Suni, Tinnura
Dorgali Dorgali
Escalaplano Escalaplano, Esterzili, Orroli, Sadali
Gavoi Gavoi, Fonni, Ollolai, Olzai
Isili Isili, Escolca, Gergei, Nurri, Serri, Villanova Tulo
Laconi Laconi, Genoni, Meana Sardo, Nuragus, Nurallao
Lula Lula, Lodè, Torpè
Macomer Macomer, Birori, Borore, Bortigali, Sindia
Nuoro Nuoro, Mamoiada, Orune
Orani Orani, Oniferi, Orotelli, Sarule
Orgosolo Orgosolo, Oliena
Orosei Orosei, Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai
Siniscola Siniscola, Budoni, Posada, San Teodoro
Sorgono Sorgono (parte), Atzara, Austis, Ortueri, Teti
Tonara Tonara, Desulo, Ovodda, Tiana, Belvì (parte), Sorgono (parte)
Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Oristano
Ales Ales, Albagiara, Assolo, Baradili, Baressa, Gonnoscodina, Gonnosnò, Gonnostramatza, Masullas, Morgongiori, Nureci, Pau, Pompu, Senis, Siris, Simala, Sini, Villa Verde
Cuglieri Cuglieri (parte), Scano Montiferro, Sennariolo, Tresnuraghes
Ghilarza Ghilarza, Abbasanta, Aidomaggiore, Boroneddu, Norbello, Paulilatino, Sedilo, Tadasuni
Marrubiu Marrubiu, Arborea, Mogoro, San Nicolò d'Arcidano, Santa Giusta, Terralba, Uras
Neoneli Neoneli, Ardauli, Bidonì, Nughedu Santa Vittoria, Sorradile, Ula Tirso
Oristano Oristano, Baratili San Pietro, Bauladu, Cabras, Nurachi, Palmas Arborea, Riola Sardo, San Vero Milis, Siamaggiore, Simaxis, Solarussa, Tramatza, Zerfaliu, Zeddiani
Seneghe Seneghe, Bonarcado, Cuglieri (parte), Narbolia, Santulussurgiu, Milis
Samugheo Seneghe, Allai, Asuni, Busachi, Ruinas, Villa Sant'Antonio
Villaurbana Villaurbana, Fordongianus, Mogorella, Ollastra Simaxis, Siamanna, Siapiccia, Usellus, Villanova Truschedu
Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Sassari
Alghero Alghero, Olmedo
Asinara Isola dell'Asinara (Porto Torres)
Benetutti Benetutti, Bultei (parte), Nule
Castelsardo Castelsardo, Santa Maria Coghinas, Tergu, Valledoria
Bono Bono, Anela, Bultei (parte), Burgos, Bottidda, Esporlatu, Illorai
Bonorva Bonorva, Cossoine, Giave, Mara, Padria, Pozzomaggiore, Semestene
Budduso Buddusò, Alà dei Sardi, Berchidda (parte)
Ittiri Ittiri, Putifigari, Ossi, Tissi, Uri, Usini
Nulvi Nulvi, Bulzi, Chiaramonti, Laerru, Martis, Sedini
Ozieri Ozieri, Ardara, Ittireddu, Mores, Nughedu San Nicolò
Pattada Pattada
Ploaghe Ploaghe, Cargeghe, Codrongianos, Florinas, Muros, Osilo
Sassari Sassari, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino
Thiesi Thiesi, Banari, Bessude, Bonnanaro, Borutta, Cheremule, Siligo, Torralba
Villanova Monteleone Villanova Monteleone, Monteleone Rocca Doria, Romana
Servizio territoriale ispettorato ripartimentale di Tempio Pausania
Berchidda Berchidda (parte)
Bortigiadas Bortigiadas, Erula, Perfugas
Calangianus Calangianus, Luras, Sant'Antonio di Gallura
La Maddalena aree terrestri e marine dell'arcipelago di La Maddalena
Luogosanto Luogosanto, Aglientu
Monti Monti, Telti
Olbia Olbia, Arzachena, Golfo Aranci
Oschiri Oschiri, Berchidda (parte), Tula
Padru Padru, Loiri Porto San Paolo, Olbia
Palau Palau, Santa Teresa di Gallura
Tempio Pausania Tempio Pausania, Aggius
Trinita d'Agultu e Vignola Trinità d'Agultu e Vignola, Badesi, Viddalba
Le basi logistico operative navali con lo STIR di appartenenza
Alghero Sassari
Cagliari Cagliari
Olbia Tempio
Oristano Oristano
Palau Tempio
Porto Torres Sassari
Sant'Antioco Iglesias
Siniscola Nuoro
Tortolì-Arbatax Nuoro
Villasimius Cagliari

NoteModifica

  1. ^ Legge regionale 5 novembre 1985, n. 26: "Istituzione del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sarda.", su regione.sardegna.it. URL consultato il 2 novembre 2010.
  2. ^ Elenco STIR, indirizzi e recapiti telefonici, su sardegnaambiente.it. URL consultato l'8 gennaio 2014.
  3. ^ Elenco stazioni forestali, indirizzi e recapiti telefonici, su sardegnaambiente.it. URL consultato l'8 gennaio 2014.
  4. ^ Elenco basi navali, indirizzi e recapiti telefonici, su sardegnaambiente.it. URL consultato l'8 gennaio 2014.
  5. ^ Emergenze - 1515, su sardegnaambiente.it. URL consultato il 28 settembre 2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica