Apri il menu principale
Wesley Sneijder
Wesley2012.JPG
Sneijder con la nazionale olandese nel 2012
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 170[1] cm
Peso 67[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Al-Gharafa
Carriera
Giovanili
1991-2002 Ajax
Squadre di club1
2002-2007Ajax126 (43)[2]
2007-2009Real Madrid52 (11)
2009-2013Inter76 (13)
2013-2017Galatasaray122 (35)
2017-2018Nizza5 (0)
2018-Al-Gharafa27 (16)
Nazionale
2000-2001Paesi Bassi Paesi Bassi U-176 (2)
2001-2003Paesi Bassi Paesi Bassi U-198 (3)
2003Paesi Bassi Paesi Bassi U-211 (0)
2003-2018Paesi Bassi Paesi Bassi134 (31)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Sudafrica 2010
Bronzo Brasile 2014
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2018

Wesley Benjamin Sneijder (Utrecht, 9 giugno 1984) è un calciatore olandese, centrocampista dell'Al-Gharafa. Con la nazionale olandese si è laureato vicecampione del mondo nel 2010. Degli Orange è anche il primatista di presenze ufficiali, 134.[3] Nella sua carriera ha vinto un campionato olandese, tre Supercoppe d'Olanda, due Coppe d'Olanda, un campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, un campionato italiano, due Coppe Italia, una Supercoppa italiana, due campionati turchi, tre Supercoppe di Turchia e tre Coppe di Turchia nonché una UEFA Champions League e una Coppa del mondo per club FIFA.

A livello personale, è stato nominato calciatore olandese dell'anno nel 2004 ed è stato inserito nella squadra ideale del Campionato europeo di calcio nel 2008; nel 2010 è stato nominato miglior centrocampista della Champions League e, nello stesso anno, è stato inserito nella Squadra d'oro de La Gazzetta dello Sport, nell'All-Star Team dei Mondiali, nel FIFPro World XI e nella Squadra dell'anno UEFA.

Indice

BiografiaModifica

Sneijder si è sposato con Ramona Streekstra il 18 giugno 2005. Hanno avuto un figlio, Jessey, nato il 4 settembre 2006, al quale è dedicato il tatuaggio sul suo braccio sinistro. La coppia ha divorziato il 21 gennaio 2009.[4]

L'8 maggio 2008, è stato riferito che Sneijder aveva impedito al fratello minore Rodney un trasferimento al suo club di allora, il Real Madrid. Sneijder ha detto: "Il Real Madrid lo voleva e Rodney era molto felice di questo. Ma quando l'ho sentito, ho fermato tutto. Non sono favorevole che i giovani crescano nei club forti. Gli ho detto che prima deve sfondare all'Ajax."[5]

Nell'agosto 2009 ha incominciato a frequentare l'attrice e modella Yolanthe Cabau van Kasbergen, sua connazionale. La coppia si è sposata in Toscana, a Castelnuovo Berardenga, piccolo borgo in provincia di Siena, il 17 luglio 2010.[6] Sneijder è diventato cattolico ed è stato battezzato nel ritiro di Appiano Gentile.[7] Di conseguenza lei prende anche il suo cognome come stabilisce la legge olandese e secondo la sposa stessa Sneijder avrebbe dovuto cambiare anche lui il cognome diventando Wesley Sneijder-Cabau[8], cosa che poi lui ha rifiutato categoricamente.[9] Nel marzo 2019, la coppia ha annunciato il suo divorzio.

Caratteristiche tecnicheModifica

Trequartista[10] o mezzala[11] abile con entrambi i piedi,[12] Sneijder eccelle nel fornire assist ai compagni[11] e nell'esecuzione dei calci piazzati, siano essi punizioni o calci d'angolo;[12][13] per affinare la propria tecnica di tiro si è avvalso dei consigli di due ex specialisti, i connazionali Pierre van Hooijdonk[14][15] e Ronald Koeman.[14] Elegante ma anche essenziale nelle giocate,[15] è stato definito da Marco van Basten «il miglior centrocampista che l'Olanda abbia mai prodotto».[16]

Sotto la conduzione tecnica di Ranieri è stato impiegato da esterno di centrocampo nel 4-4-2[17], con modesti esiti.[18][19]

CarrieraModifica

ClubModifica

AjaxModifica

 
Sneijder (primo da sinistra) ai tempi dell'Ajax, con Urby Emanuelson, Zdeněk Grygera e John Heitinga.

Inizia la carriera nel settore giovanile dell'Ajax. Debutta nella sua città nella squadra il 22 dicembre 2002 nella vittoria 2-0 sull'Excelsior, quando il manager Ronald Koeman, trovandosi con la squadra ridotta a causa di diversi infortuni, lo convoca su segnalazione dell'allenatore della squadra giovanile Danny Blind. Conquista rapidamente il ruolo di mediano titolare ed occasionalmente gioca anche come ala destra. Dopo il secondo posto ottenuto nella stagione d'esordio 2002-2003, dove il 26 febbraio 2003 esordisce in Europa, in Champions League, pareggiando 0-0 contro l'Arsenal[20], vince il titolo della Eredivisie nel 2003-2004 e termina il massimo campionato olandese ancora al secondo posto nel 2004-2005 e nel 2006-2007. Aggiunge al titolo nazionale, due Coppe d'Olanda (KNVB Cup) e tre Supercoppe d'Olanda (Johan Cruijff-schaal).

Real MadridModifica

Durante l'estate 2007 viene ceduto, per 27 milioni di euro, al Real Madrid che aveva già acquistato i suoi connazionali Royston Drenthe e Arjen Robben.[21][22] Esordisce il 25 agosto, segnando il gol della vittoria (2-1) contro l'Atlético nel derby madrileno.[23] Nella seconda giornata, realizza una doppietta nel 5-0 contro il Villarreal.[24] Con 9 gol in 30 partite, contribuisce alla vittoria della Liga.[25]

In estate, nel corso di un'amichevole contro l'Arsenal, riporta una lesione del legamento crociato che fa temere inizialmente almeno tre mesi di stop.[26][27] Il giocatore recupera tuttavia in tempi più brevi, tanto da poter scendere in campo con la Juventus in Champions League già ad ottobre.[28] Al termine di questa stagione, complice anche l'abbondanza di elementi in rosa, non rientra nei piani della squadra per il futuro.[29][30]

InterModifica

 
Sneijder in azione con la maglia dell'Inter nel 2010.

Il 26 agosto 2009 l'Inter annuncia ufficialmente il suo acquisto a titolo definitivo, in cambio dei 15 milioni pagati al Real;[31] gli viene assegnata la maglia numero 10. L'olandese esordisce nel derby del 29 agosto, valido per la seconda giornata di campionato: la sua nuova squadra vince per 4-0[32], con lui che figura tra i migliori in campo.[33] Segna il primo gol in Serie A il 3 ottobre, dando la vittoria all'Inter contro l'Udinese nei minuti finali di partita.[34] Il 4 novembre si ripete in Champions League contro la Dinamo Kiev, facendo cogliere all'Inter un'altra vittoria in extremis.[35] Al termine della stagione contribuisce al "triplete" nerazzurro, segnando 8 gol complessivi in 41 presenze. Nella finale di Champions League con il Bayern Monaco, serve a Milito l'assist per il primo gol.[36] All'inizio dell'anno successivo, è al quarto posto nella classifica del Pallone d'oro: lo precedono Lionel Messi, Andrés Iniesta e Xavi sebbene l'olandese fosse ritenuto da molti il principale candidato alla vittoria.[37][38][39] In questa stagione aggiunge al suo palmarès la Supercoppa italiana, il Mondiale per club e un'altra Coppa Italia.

In seguito vive, così come la squadra, un periodo sottotono nel quale il suo rendimento è condizionato dagli infortuni.[40][41][42] Il 2 agosto 2012, contro l'Hajduk Spalato in Europa League, segna il primo gol della stagione interista che coincide con la sua ultima rete in nerazzurro.[43] Il 26 settembre si infortuna nella partita con il Chievo, che sarà l'ultima a Milano per lui.[44] I rapporti con la società iniziano infatti a peggiorare, per via di alcuni suoi post pubblicati su Twitter e ritenuti non appropriati dal club.[45] Rifiutata la proposta di rinnovo contrattuale, in cui si chiedeva al giocatore una riduzione dello stipendio,[46][47] viene relegato ai margini della rosa.[48]

GalatasarayModifica

 
Sneijder durante un riscaldamento con il Galatasaray nel 2015.

All'apertura del mercato invernale, è ceduto al club turco del Galatasaray per 7,5 milioni più bonus.[49] Debutta il 27 gennaio 2013, anche questa volta in un derby vinto dai suoi nuovi compagni (2-1 al Beşiktaş).[50] Segna la prima rete il 25 febbraio, nella partita vinta (4-2) contro l'Orduspor.[51] Nel ritorno dei quarti di Champions League, segna il gol dell'ex contro il Real Madrid: pur vincendo per 3-2, il Galatasaray viene eliminato a causa del risultato d'andata.[52] Vinto il titolo nazionale[53], l'11 dicembre segna alla Juventus il gol che qualifica il Galatasaray agli ottavi di Champions, eliminando i bianconeri.[54] Risulta decisivo per la vittoria della Coppa di Turchia, con una rete in finale.[55][56] Nella stagione 2014-15 vince nuovamente il campionato.[57]

Complessivamente mette insieme 172 partite e 45 gol vincendo 2 campionati, 3 coppe e altrettante supercoppe.

Nizza e Al-GharafaModifica

Svincolatosi dal club turco per attriti con la dirigenza,[58] l'8 agosto 2017 viene presentato dal Nizza dove ritrova Mario Balotelli, suo compagno di squadra all'Inter nella stagione 2009-10.[59]

Dopo sole 8 presenze collezionate tra campionato, preliminari di Champions ed Europa League, il 7 gennaio 2018 firma un contratto di 18 mesi con i qatarioti dell'Al-Gharafa.[60]

NazionaleModifica

 
Sneijder contro la Danimarca all'Europeo 2012.

Esordisce in Nazionale il 30 aprile 2003, in un'amichevole contro il Portogallo. Al campionato del mondo 2010 realizza 5 reti, contribuendo al secondo posto finale degli Oranje. Degna di nota è la doppietta messa a segno, nei quarti di finale, contro il Brasile: gli olandesi rimontano da 0-1 a 2-1.[61] Nelle semifinali, marca il temporaneo 2-1 contro l'Uruguay (battuto per 3-2).[62]

Dopo una deludente partecipazione – al pari di tutta la squadra – al campionato d'Europa 2012[63], negli ottavi di finale del campionato del mondo 2014 segna il gol del pareggio contro il Messico (poi sconfitto 2-1).[64] Il 9 giugno 2017, nella sfida con il Lussemburgo valida per le eliminatorie del campionato del mondo 2018, disputa la 131ª partita in Nazionale diventando il primatista di presenze: supera, nella speciale classifica, l'ex portiere Van der Sar.[65]

Il 4 marzo 2018 dopo circa quindici anni di militanza, annuncia il suo addio alla nazionale olandese,[66] tuttavia torna il 6 settembre per disputare un'amichevole contro il Perù, dopo la quale chiude definitivamente la sua carriera in nazionale.[67]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Tra club, Nazionale maggiore e Nazionali giovanili, Sneijder ha giocato globalmente 697 partite segnando 181 reti, alla media di 0,26 gol a partita.

Statistiche aggiornate al 8 aprile 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003   Ajax ED 17 4 CO 3 1 UCL 3 0 SO 0 0 23 5
2003-2004 ED 30 9 CO 1 0 UCL 7[68] 1[69] - - - 38 10
2004-2005 ED 30 7 CO 3 1 UCL+CU 6+1 0 SO 1 1 41 9
2005-2006 ED 19+2[70] 5+1[70] CO 3 2 UCL 7[68] 4[71] SO 0 0 31 12
2006-2007 ED 30+3[70] 18+1[70] CO 4 1 UCL+CU 2[69]+7 0+1 SO 1 1 47 22
Totale Ajax 126+5 43+2 14 5 33 6 2 2 180 58
2007-2008   Real Madrid PD 30 9 CR 2 0 UCL 5 0 SS 1 0 38 9
2008-2009 PD 22 2 CR 2 0 UCL 4 0 - - - 28 2
Totale Real Madrid 52 11 4 0 9 0 1 0 66 11
2009-2010   Inter A 26 4 CI 4 1 UCL 11 3 SI - - 41 8
2010-2011 A 25 4 CI 2 0 UCL 9 3 SI+SU+Cmc 1+1+1 0 39 7
2011-2012 A 20 4 CI 2 0 UCL 5 0 SI 1 1 28 5
2012-gen. 2013 A 5 1 CI 0 0 UEL 3[72] 1[69] - - - 8 2
Totale Inter 76 13 8 1 28 7 4 1 116 22
gen.-giu. 2013   Galatasaray SL 12 3 TK - - UCL 4 1 ST - - 16 4
2013-2014 SL 28 12 TK 6 3 UCL 7 2 ST 1 0 42 17
2014-2015 SL 31 10 TK 6 3 UCL 6 1 ST 1 0 44 14
2015-2016 SL 25 5 TK 6 0 UCL+UEL 6+2 0 ST 1 0 40 5
2016-2017 SL 26 5 TK 4 0 - - - ST 1 0 31 5
Totale Galatasaray 122 35 21 6 25 4 4 0 172 45
2017-gen. 2018   Nizza L1 5 0 CF+CdL 0 0 UCL+UEL 1[73]+2 0 - - - 8 0
gen.-giu. 2018   Al-Gharafa QSL 11 9 EQC 0 0 ACL 6[74] 2[75] - - - 17 11
Totale carriera 397 113 47 12 104 19 11 3 559 147

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-4-2003 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 1   Portogallo Amichevole -   46’
11-10-2003 Eindhoven Paesi Bassi   5 – 0   Moldavia Qual. Euro 2004 1
19-11-2003 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 0   Scozia Qual. Euro 2004 1
18-2-2004 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -   46’
31-3-2004 Rotterdam Paesi Bassi   0 – 0   Francia Amichevole -   46’
28-4-2004 Eindhoven Paesi Bassi   4 – 0   Grecia Amichevole -   46’
29-5-2004 Eindhoven Paesi Bassi   0 – 1   Belgio Amichevole -
1-6-2004 Losanna Paesi Bassi   3 – 0   Fær Øer Amichevole -   46’
5-6-2004 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Irlanda Amichevole -   46’
15-6-2004 Porto Germania   1 – 1   Paesi Bassi Euro 2004 - 1º Turno -   46’
23-6-2004 Braga Paesi Bassi   3 – 0   Lettonia Euro 2004 - 1º Turno -   77’
18-8-2004 Stoccolma Svezia   2 – 2   Paesi Bassi Amichevole 1   7’
3-9-2004 Utrecht Paesi Bassi   3 – 0   Liechtenstein Amichevole -
8-9-2004 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2006 -
9-10-2004 Skopje Macedonia   2 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2006 -
13-10-2004 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 1   Finlandia Qual. Mondiali 2006 1   83’
17-11-2004 Barcellona Andorra   0 – 3   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2006 1
3-9-2005 Erevan Armenia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2006 -   51’
7-9-2005 Eindhoven Paesi Bassi   4 – 0   Andorra Qual. Mondiali 2006 -   47’   78’
12-10-2005 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Macedonia Qual. Mondiali 2006 -   46’
27-5-2006 Rotterdam Paesi Bassi   1 – 0   Camerun Amichevole -
1-6-2006 Eindhoven Paesi Bassi   2 – 1   Messico Amichevole -
4-6-2006 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 1   Australia Amichevole -   50’
11-6-2006 Lipsia Serbia e Montenegro   0 – 1   Paesi Bassi Mondiali 2006 - 1º Turno -
16-6-2006 Stoccarda Paesi Bassi   2 – 1   Costa d'Avorio Mondiali 2006 - 1º Turno -   50’
21-6-2006 Francoforte sul Meno Paesi Bassi   0 – 0   Argentina Mondiali 2006 - 1º Turno -   86’
25-6-2006 Norimberga Portogallo   1 – 0   Paesi Bassi Mondiali 2006 - Ottavi di finale -   47’
6-9-2006 Eindhoven Paesi Bassi   3 – 0   Bielorussia Qual. Euro 2008 -
7-10-2006 Sofia Bulgaria   1 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -   80’   90+1’
11-10-2006 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 1   Albania Qual. Euro 2008 -   80’
7-2-2007 Amsterdam Paesi Bassi   4 – 1   Russia Amichevole 1   46’
24-3-2007 Rotterdam Paesi Bassi   0 – 0   Romania Qual. Euro 2008 -
28-3-2007 Lubiana Slovenia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
2-6-2007 Seul Corea del Sud   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole -   36’   63’
6-6-2007 Bangkok Thailandia   1 – 3   Paesi Bassi Amichevole -
22-8-2007 Lancy Svizzera   2 – 1   Paesi Bassi Amichevole -   46’
8-9-2007 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2008 1   73’
12-9-2007 Tirana Albania   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -   87’
17-10-2007 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Slovenia Qual. Euro 2008 1
17-11-2007 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 0   Lussemburgo Qual. Euro 2008 -
21-11-2007 Minsk Bielorussia   2 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -   46’
6-2-2008 Spalato Croazia   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -
26-3-2008 Vienna Austria   3 – 4   Paesi Bassi Amichevole -   19’   90’
29-5-2008 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 1   Danimarca Amichevole -   82’
1-6-2008 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Galles Amichevole 1
9-6-2008 Berna Paesi Bassi   3 – 0   Italia Euro 2008 - 1º Turno 1
13-6-2008 Berna Paesi Bassi   4 – 1   Francia Euro 2008 - 1º Turno 1
21-6-2008 Basilea Paesi Bassi   1 – 3 dts   Russia Euro 2008 - Quarti di finale -
11-10-2008 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Islanda Qual. Mondiali 2010 -   81’
15-10-2008 Oslo Norvegia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 -   76’
19-11-2008 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 1   Svezia Amichevole -   74’
11-2-2009 Rades Tunisia   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -   46’
28-3-2009 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 0   Scozia Qual. Mondiali 2010 -   65’
1-4-2009 Amsterdam Paesi Bassi   4 – 0   Macedonia Qual. Mondiali 2010 -   77’
12-8-2009 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 2   Inghilterra Amichevole -   46’
5-9-2009 Enschede Paesi Bassi   3 – 0   Giappone Amichevole 1   39’   79’
9-9-2009 Glasgow Scozia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 -   77’
10-10-2009 Sydney Australia   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   68’
3-3-2010 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 1   Stati Uniti Amichevole -
1-6-2010 Rotterdam Paesi Bassi   4 – 1   Ghana Amichevole 1   83’
5-6-2010 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 1   Ungheria Amichevole 1   73’
14-6-2010 Johannesburg Paesi Bassi   2 – 0   Danimarca Mondiali 2010 - 1º Turno -
19-6-2010 Durban Paesi Bassi   1 – 0   Giappone Mondiali 2010 - 1º Turno 1   83’
24-6-2010 Città del Capo Camerun   1 – 2   Paesi Bassi Mondiali 2010 - 1º Turno -
28-6-2010 Durban Paesi Bassi   2 – 1   Slovacchia Mondiali 2010 - Ottavi di finale 1   90+2’
2-7-2010 Port Elizabeth Paesi Bassi   2 – 1   Brasile Mondiali 2010 - Quarti di finale 2
6-7-2010 Città del Capo Uruguay   2 – 3   Paesi Bassi Mondiali 2010 - Semifinale 1   30’
11-7-2010 Johannesburg Paesi Bassi   0 – 1 dts   Spagna Mondiali 2010 - Finale -
3-9-2010 Serravalle San Marino   0 – 5   Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 1   Finlandia Qual. Euro 2012 -
8-10-2010 Chișinău Moldavia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Amsterdam Paesi Bassi   4 – 1   Svezia Qual. Euro 2012 -
17-11-2010 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 0   Turchia Amichevole -   46’
9-2-2011 Eindhoven Paesi Bassi   3 – 1   Austria Amichevole 1   46’
25-3-2011 Budapest Ungheria   0 – 4   Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Amsterdam Paesi Bassi   5 – 3   Ungheria Qual. Euro 2012 1
2-9-2011 Eindhoven Paesi Bassi   11 – 0   San Marino Qual. Euro 2012 2
6-9-2011 Helsinki Finlandia   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Svizzera Amichevole -
15-11-2011 Amburgo Germania   3 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   20’   87’
29-2-2012 Londra Inghilterra   2 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   76’
26-5-2012 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Bulgaria Amichevole -
30-5-2012 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Slovacchia Amichevole -   51’
2-6-2012 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 0   Irlanda del Nord Amichevole 1   70’
9-6-2012 Charkiv Paesi Bassi   0 – 1   Danimarca Euro 2012 - 1º turno -
13-6-2012 Charkiv Paesi Bassi   1 – 2   Germania Euro 2012 - 1º turno -
17-6-2012 Charkiv Portogallo   2 – 1   Paesi Bassi Euro 2012 - 1º turno -
15-8-2012 Bruxelles Belgio   4 – 2   Paesi Bassi Amichevole - Cap.   73’
7-9-2012 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Turchia Qual. Mondiali 2014 - Cap.
11-9-2012 Budapest Ungheria   1 – 4   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 - Cap.
22-3-2013 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 0   Estonia Qual. Mondiali 2014 -   35’
7-6-2013 Giacarta Indonesia   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   46’
11-6-2013 Pechino Cina   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole 1   46’
6-9-2013 Tallinn Estonia   2 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Andorra la Vella Andorra   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 -   78’
15-10-2013 Istanbul Turchia   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 1
5-3-2014 Saint-Denis Francia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   72’
31-5-2014 Rotterdam Paesi Bassi   1 – 0   Ghana Amichevole -   82’
4-6-2014 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Galles Amichevole -
13-6-2014 Salvador Spagna   1 – 5   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º Turno -
18-6-2014 Porto Alegre Australia   2 – 3   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno -
23-6-2014 San Paolo Paesi Bassi   2 – 0   Cile Mondiali 2014 - 1º turno -   75’
29-6-2014 Fortaleza Paesi Bassi   2 – 1   Messico Mondiali 2014 - Ottavi di finale 1
5-7-2014 Salvador Paesi Bassi   0 – 0 dts
(4 - 3 dcr)
  Costa Rica Mondiali 2014 - Quarti di finale -
9-7-2014 San Paolo Paesi Bassi   0 – 0 dts
(2 - 4 dcr)
  Argentina Mondiali 2014 - Semifinale -
4-9-2014 Bari Italia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -
9-9-2014 Praga Rep. Ceca   2 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
10-10-2014 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 1   Kazakistan Qual. Euro 2016 -
13-10-2014 Reykjavík Islanda   2 – 0   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -   46’
12-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Messico Amichevole 1   81’
16-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 0   Lettonia Qual. Euro 2016 -
28-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Turchia Qual. Euro 2016 - Cap.
31-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Spagna Amichevole - Cap.   62’
5-6-2015 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 4   Stati Uniti Amichevole -   78’
12-6-2015 Riga Lettonia   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
3-9-2015 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Islanda Qual. Euro 2016 -   90+3’
6-9-2015 Konya Turchia   3 – 0   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
10-10-2015 Astana Kazakistan   1 – 2   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 1 Cap.   80’
13-10-2015 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Rep. Ceca Qual. Euro 2016 - Cap.   88’
13-11-2015 Cardiff Galles   2 – 3   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
25-3-2016 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Francia Amichevole - Cap.   37’
1-9-2016 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Grecia Amichevole - Cap.   65’
6-9-2016 Stoccolma Svezia   1 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 1 Cap.
7-10-2016 Rotterdam Paesi Bassi   4 – 1   Bielorussia Qual. Mondiali 2018 - Cap.   46’
9-11-2016 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Belgio Amichevole - Cap.   75’
13-11-2016 Lussemburgo Lussemburgo   1 – 3   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   46’
25-3-2017 Sofia Bulgaria   2 – 0   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   46’
28-3-2017 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Italia Amichevole -   83’
31-5-2017 Agadir Marocco   1 – 2   Paesi Bassi Amichevole -   73’
28-3-2017 Rotterdam Paesi Bassi   5 – 0   Costa d'Avorio Amichevole -   70’
9-6-2017 Rotterdam Paesi Bassi   5 – 0   Lussemburgo Qual. Mondiali 2018 1   82’
31-8-2017 Saint-Denis Francia   4 – 0   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   46’
14-11-2017 Bucarest Romania   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   62’
6-9-2018 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 1   Perù Amichevole - Cap.   62’
Totale Presenze (1º posto) 134 Reti (10º posto) 31

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Scheda di Wesley Sneijder sul sito dell'Inter
  2. ^ 131 (45) se si includono anche le presenze nei play-off di Eredivisie.
  3. ^ sportevai.it, http://www.sportevai.it/calcio/niente-piu-nazionale-olandese-per-l-ex-inter-sneijder.html.
  4. ^ WAG of the Day, WAG No. 341: Yolanthe Cabau van Kasbergen, in The Spoiler, 27 aprile 2010.
  5. ^ Sneijder blocked Real Madrid move for kid brother, su tribalfootball.com. URL consultato il 20 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2008).
  6. ^ Matrimonio di Sneijder: Inter al gran completo
  7. ^ Sneijder diventa cattolico: 'Battezzato ad Appiano', in The Spoiler, 23 giugno 2010. URL consultato il 6 luglio 2010.
  8. ^ (NL) Wesley gaat Sneijder Cabau heten, nu.nl, 15 giugno 2010.
  9. ^ (NL) Wesley neemt achternaam Yolanthe niet over, nu.nl, 17 giugno 2010.
  10. ^ Timothy Ormezzano, Juventus, Allegri aspetta il trequartista: Draxler prima scelta, idea Sneijder. Vidal è del Bayern, in la Repubblica, 22 luglio 2015. URL consultato il 4 marzo 2016.
  11. ^ a b Massimo Donaddio, Mourinho recupera Sneijder, l'uomo in più dell'Inter, in Il Sole 24 ORE, 27 aprile 2010. URL consultato il 4 marzo 2016.
  12. ^ a b (EN) Daniel Taylor, World Cup 2010: Holland hope for harmony from their feuding stars, The Guardian, 13 giugno 2010. URL consultato il 4 marzo 2016.
  13. ^ Alessandra Bocci, Sneijder «Che piacere le punizioni», in La Gazzetta dello Sport, 07 giugno 2008. URL consultato il 17 giugno 2009.
  14. ^ a b Il segreto di Sneijder, UEFA, 16 aprile 2008. URL consultato il 10 marzo 2016.
  15. ^ a b Beppe Di Corrado, Sneijder, il nuovo Matthäus, Il Foglio, 4 novembre 2009. URL consultato il 1º giugno 2016.
  16. ^ Fabrizio Romano, Van Basten: "Sneijder è un genio. E vi dirò di più...", su tuttomercatoweb.com, 5 settembre 2011. URL consultato il 1º giugno 2016.
  17. ^ Luca Taidelli, Ranieri «Sneijder ancora ko», in La Gazzetta dello Sport, 2 febbraio 2012.
  18. ^ Luigi Garlando, È un'Inter alla deriva, in La Gazzetta dello Sport, 18 febbraio 2012.
  19. ^ Daniele Mari, Ranieri, Gasp e la diagnosi simile: Sneijder sacrificato sull'altare della tattica?, su fcinter1908.it, 20 febbraio 2012.
  20. ^ Sneijder sul sito della UEFA, su it.uefa.com.
  21. ^ Filippo Maria Ricci, Il mercato Real? Un flop, su gazzetta.it, 16 luglio 2007.
  22. ^ Real a trazione olandese, su it.uefa.com, 14 agosto 2007.
  23. ^ Liga, inizio col botto Al Real il derby di Madrid, su gazzetta.it, 25 agosto 2007.
  24. ^ Paolo Condò, Il Real dà spettacolo La qualità vale 5 gol, in La Gazzetta dello Sport, 3 settembre 2007.
  25. ^ Stefano Cantalupi, La Liga è del Real Madrid, su gazzetta.it, 4 maggio 2008.
  26. ^ Emirates Cup, il Real perde match e... Sneijder. Il torneo va all'Amburgo, su goal.com, 3 agosto 2008.
  27. ^ Sneijder fuori fino a novembre, su it.uefa.com, 4 agosto 2008.
  28. ^ Una bella Juve rialza la testa Del Piero e Amauri stendono il Real, su repubblica.it, 21 ottobre 2008.
  29. ^ Andrea Elefante e Mirko Graziano, Sneijder per Mourinho C'è l'accordo Inter-Real, su gazzetta.it, 2 agosto 2009.
  30. ^ Sneijder gela l'Inter: "Resto al Real Madrid", su repubblica.it, 25 agosto 2009.
  31. ^ Sneijder ha detto sì L'olandese è dell'Inter, su gazzetta.it, 26 agosto 2009.
  32. ^ Gaetano De Stefano, Dominio Inter Milan travolto 4-0, su gazzetta.it, 29 agosto 2009.
  33. ^ Inter, derby da poker! Le pagelle dei nerazzurri (Milan-Inter 0-4), su ilsussidiario.net, 29 agosto 2009.
  34. ^ Omar Carelli, Sneijder, tiro da tre punti L'Inter torna al comando, su gazzetta.it, 3 ottobre 2009.
  35. ^ Milito-Sneijder, rimonta a Kiev, su sportmediaset.mediaset.it, 4 novembre 2009.
  36. ^ Alberto Cerruti, Leggendaria Inter, in La Gazzetta dello Sport, 23 maggio 2010.
  37. ^ Sneijder: "Il Pallone d'oro ? Nulla da dire...", su lastampa.it, 7 dicembre 2010.
  38. ^ (EN) Clark Whitney, Sneijder won more but Lionel Messi was the best player of 2010, su goal.com, 10 gennaio 2011.
  39. ^ Tancredi Palmieri, Pallone d'oro, beffa Sneijder Titolo a lui con le vecchie regole, su gazzetta.it, 11 gennaio 2011.
  40. ^ Stefano Scacchi, Brutta tegola per Ranieri Sneijder fuori 20 giorni, su repubblica.it, 20 novembre 2011.
  41. ^ Andrea Sorrentino, Sneijder assenza che pesa ma lui è stufo dell'Inter, su repubblica.it, 19 dicembre 2011.
  42. ^ Luigi Bolognini, Sneijder lancia la missione Champions l'Inter rimonta e aggancia l'Udinese, in la Repubblica, 26 aprile 2012, p. 63.
  43. ^ Europa League, Inter passa a Spalato 3-0 contro Hajduk, su lapresse.it, 2 agosto 2012.
  44. ^ Diego Costa, Chievo-Inter 0-2, nerazzurri formato trasferta, su repubblica.it, 26 settembre 2012.
  45. ^ Andrea Sorrentino, Inter-Sneijder, cala il gelo per "colpa" di Twitter, su repubblica.it, 9 novembre 2012.
  46. ^ Alessandra Bocci e Andrea Elefante, Il Diavolo tenta Sneijder Wes e Milan: più di un'idea, su gazzetta.it, 26 novembre 2012.
  47. ^ Sneijder escluso per la firma Il sindacato attacca l'Inter, su gazzetta.it, 28 novembre 2012.
  48. ^ Tiziana Cairati, Sneijder-Inter, ormai è rottura, su repubblica.it, 3 dicembre 2012.
  49. ^ Matteo Dalla Vite, Andrea Elefante e Luca Taidelli, Inter: Sneijder al Galatasaray per 7,5 milioni Wes twitta: "Ciao Milano, grazie di tutto", su gazzetta.it, 21 gennaio 2013.
  50. ^ Sneijder, esordio e vittoria, su sportmediaset.mediaset.it, 27 gennaio 2013.
  51. ^ Sneijder, primo gol al Galatasaray, su sportmediaset.mediaset.it, 25 febbraio 2013.
  52. ^ Alberto Cerruti, Il Galatasaray spaventa il Real ma va avanti Ronaldo, in La Gazzetta dello Sport, 10 aprile 2013.
  53. ^ Il Galatasaray di Sneijder campione di Turchia. Olanda, 3º titolo di fila per l'Ajax, su gazzetta.it, 5 maggio 2013.
  54. ^ Armando Ossorio, Galatasaray-Juventus 1-0, Sneijder fa fuori i bianconeri, su repubblica.it, 11 dicembre 2013.
  55. ^ Sneijder regala la coppa al Galatasaray, su it.uefa.com, 7 maggio 2014.
  56. ^ Turchia, Galatasaray: Sneijder regala la Coppa a Mancini, su gazzetta.it, 7 maggio 2014.
  57. ^ Galatasaray campione di Turchia: è il ventesimo titolo, su video.gazzetta.it, 25 maggio 2015.
  58. ^ Sneijder, addio al Galatasary per colpa di Tudor: "Non mi ha voluto", su premiumsporthd.it, 15 luglio 2017.
  59. ^ Alessandro Grandesso, Nizza, Sneijder si presenta: "Sono qui per vincere altri trofei", su gazzetta.it, 8 agosto 2017.
  60. ^ UFFICIALE: Al Gharafa, Sneijder per 18 mesi. Domani sarà presentato, tuttomercatoweb.com, 7 gennaio 2018. URL consultato il 20 gennaio 2018.
  61. ^ Gabriele Romagnoli, Mister Olanda Sneijder, da scarto a giocatore dell'anno, in la Repubblica, 3 luglio 2010, p. 54.
  62. ^ Maurizio Crosetti, L'Olanda vola in finale Uruguay a testa alta, su repubblica.it, 6 luglio 2010.
  63. ^ Olanda, potenza da ricostruire, su sportmediaset.mediaset.it, 18 giugno 2012.
  64. ^ Alessandra Bocci, Mondiali. Ottavi: Olanda-Messico 2-1. Gol di dos Santos, Sneijder, Huntelaar, su gazzetta.it, 29 giugno 2014.
  65. ^ Valerio Clari, Russia 2018, Sneijder record, Olanda viva. Solito CR7, storica Andorra, su gazzetta.it, 9 giugno 2017.
  66. ^ itasportpress.it, ]] http://www.itasportpress.it/calcio-estero/sneijder-lascia-la-nazionale-olandese/]].
  67. ^ Sneijder, ultima in orange - Sportmediaset - Foto 1, su Sportmediaset.it. URL consultato il 7 settembre 2018.
  68. ^ a b 2 presenze nei turni preliminari.
  69. ^ a b c Nei turni preliminari.
  70. ^ a b c d Play-off.
  71. ^ 2 reti nei turni preliminari.
  72. ^ 3 presenze nei turni preliminari.
  73. ^ Nei play-off.
  74. ^ Una presenza nei turni preliminari.
  75. ^ Una rete nei turni preliminari.
  76. ^ Squadra d'oro 2010, in La Gazzetta dello Sport, 02 gennaio 2011, p. 1.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN169461481 · ISNI (EN0000 0001 1837 6469 · GND (DE1128262223