Apri il menu principale
LGBT
Stub LGBT
Questo spazio è una sottopagina del portale:LGBT. Qui viene riportata una panoramica dei contenuti di Wikipedia legati al mondo del cinema a tematica LGBT

Se hai domande, osservazioni, proposte, o se vuoi offrirti di scrivere o tradurre una voce, visita il Progetto:LGBT e/o lascia un messaggio al "the Stonewall Inn".

Per tornale alla pagina principale del portale LGBT clicca qui.
HSTheatre.svg
Registi
GusVanSant.png

Gus Van Sant è stato nominato come miglior regista due volte all'Oscar, la prima per Will Hunting - Genio ribelle nel 1998 e la seconda per Milk nel 2009, ed ha vinto il premio per la miglior regia e la Palma d'oro al Festival di Cannes 2003 per Elephant. Con Paranoid Park ha vinto il Premio speciale per il 60º Festival di Cannes e per l'insieme dell'opera.

Figlio di un commesso viaggiatore, passa un'infanzia da girovago insieme al genitore. Ai tempi del college scopre la vocazione alla pittura, ma si avvicina anche al cinema, attratto dalle infinite possibilità offerte dalla pellicola. Accanto ai lavori su tela comincia anche a girare cortometraggi in Super 8.

Si forma definitivamente alla scuola d'arte d'avanguardia Rhode Island School of Design, dove matura un interesse verso le tecniche del cinema sperimentale che non abbandonerà mai definitivamente. Dopo il diploma, Van Sant realizza diversi cortometraggi in 16 mm, e successivamente si trasferisce a Hollywood, dove collabora ad un paio di film diretti da Ken Shapiro.

Durante la sua permanenza a Los Angeles frequenta il mondo marginale degli aspiranti divi e della tossicodipendenza, ma ha comunque modo di sviluppare un lavoro personale, testimoniato ad esempio da Alice in Hollywood (1981), un mediometraggio in 16 mm. È in questa fase che diventa un'icona dei registi indipendenti.

Nel 1985 esordisce alla regia di un lungometraggio con Mala Noche, e nel 1989 dirige Drugstore Cowboy seguito da Belli e dannati 1991, Cowgirl - Il nuovo sesso 1993, Da morire 1995, Will Hunting - Genio ribelle 1997.

Nel 1999 vince il Razzie Award al peggior regista dell'anno per il remake Psycho.

Van Sant è apertamente gay e molti dei suoi film propongono temi o personaggi omosessuali. È anche pittore, scrittore, fotografo e musicista ed ha diretto vari clip musicali.

Nel gennaio del 2009 viene candidato all'Oscar come miglior regista per Milk, film biografico sulla vita di Harvey Milk, primo consigliere comunale apertamente gay assassinato nel 1978. Il film ottiene otto candidature all'Oscar e vince due statuette per il miglior attore protagonista e per la miglior sceneggiatura originale.

...continua a leggere la voce qui.

Tra i suoi film a tematica LGBT possiamo ricordare:

HSCinema.svg
Film
GeneHackmanJun2108.jpg

Piume di struzzo (The Birdcage) è un film del 1996 diretto da Mike Nichols, tratto dall'opera teatrale La Cage Aux Folles di Jean Poiret e remake del celebre film Il vizietto (1978) di Edouard Molinaro.

La trama narra la storia di Armand e Albert, una coppia omosessuale che da vent'anni gestisce un locale in Florida, "The birdcage" ("La gabbia degli uccelli"). Albert è anche la stella di punta del locale, conosciuta al pubblico con il nome di Starina.

Una sera irrompe nella loro casa Val, frutto dell'unica relazione eterosessuale di Armand: il ragazzo informa il padre del suo imminente matrimonio con una donna di nome Barbara. Ma la ragazza è figlia di un importante senatore repubblicano, uomo dunque dall'animo bigotto e conservatore; la ragazza, per ottenere l'approvazione dei genitori, racconta loro che il padre del suo fidanzato è uno stimato diplomatico che lavora in Grecia.

Un grave scandalo che colpisce il partito spinge il padre della ragazza a organizzare un incontro con i futuri consuoceri, sperando che un matrimonio con una famiglia così "perbene" risollevi le sorti del partito. L'incontro tra le due famiglie avviene a casa di Armand e Albert, con quest'ultimo travestito da donna per fingersi la madre naturale di Val. Tra equivoci e doppi sensi la cena si rivela un totale fiasco e i genitori della ragazza, per sfuggire ai giornalisti, saranno costretti a travestirsi. Nonostante tutto il matrimonio avrà luogo regolarmente tra le lacrime di commozione di Albert, 'madre' acquisita del giovane Val.

La trama è rimasta molto fedele a quella de Il vizietto, da cui Piume di struzzo ha preso ispirazione. Anche quasi tutte le singole gag che resero celebre Il vizietto sono presenti: ad esempio la scena in cui Armand insegna ad Albert a comportarsi da uomo e si scontra con un brutto ceffo, la scena in cui Albert si innervosisce perché un giovane attore fa le bolle col chewing gum, e molte altre.

...continua a leggere la voce qui.

Indice
0 - 9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ?

Di seguito viene riportata una lista dei film a tematica LGBT o, comunque, con riferimenti al mondo lesbico, gay, bisessuale, transessuale o queer.

0 - 9Modifica

AModifica

BModifica

CModifica

DModifica

EModifica

FModifica

GModifica

HModifica

IModifica

JModifica

KModifica

LModifica

MModifica

NModifica

OModifica

PModifica

QModifica

RModifica

SModifica

TModifica

UModifica

VModifica

WModifica

XModifica

YModifica

ZModifica